Words are Wind / Le parole sono vento

 

 

 

Raúl Cordero

“Le parole sono vento”

29 Marzo - Giugno, 2017

Inaugurazione: 29 Marzo 2017, 7 - 9 pm

 

Federico Luger (FL GALLERY) è lieto di presentare “ Le parole sono vento / Words are wind””,

la prima mostra personale a Milano dall’artista cubano Raúl Cordero.

 

Per mezzo di motivi ricorrenti che trasforma e rivisita, Cordero ha creato un suo universo personale

usando computer e mezzi di stampa per costruire immagini che infine diventano pittura

ad olio tradizionale. Partendo dalla sua profonda conoscenza della tradizione occidentale

della pittura, il suo lavoro rivoluziona costantemente il processo pittorico utilizzando le innovazioni

tecnologiche contemporanee. Egli utilizza questa tecnologia per celebrare la magniloquenza

del mezzo più importante e storicamente innovativo nella storia dell’arte: la Pittura.

 

Anche il rapporto tra ciò che è apparentemente “vecchio” o “nuovo” è molto importante nel

lavoro di Cordero. Viviamo in un tempo in cui, a causa della rapidità con cui la tecnologia

sta sostituendo la scienza e il rigore intellettuale, qualcosa di “nuovo” compare ogni giorno,

anche nell’Arte. Il “Nuovo” non ha più valore; è una condizione quotidiana. Per questo motivo,

Cordero si concentra sul simbolismo dell’“obsoleto”, di ciò che non è più “utile”, ma piuttosto

esiste solo per la sua importanza estetica ed etica. Anche questo motiva la sua preferenza per

la pittura - e i suoi temi classici, quali i paesaggi, in particolare quelli marini, le architetture

e i ritratti – la cui importanza oggi è pure più simbolica che funzionale, poiché il modo lento

e ossessivo con cui si crea un dipinto tradizionale è incongruente con la velocità alla quale le

immagini sono “ottenute” oggigiorno.

 

In questa sua prima personale milanese, Raúl Cordero presenterà otto nuovi dipinti, che

raffigurano diverse ambientazioni all’aperto: paesaggi, architettura, barche a vela, ecc. Le

immagini, realizzate con colori tenui, rappresentano la coabitazione di una figurazione decostruita

(contorni sfumati) e forme astratte (contorni netti), così come un modo molto personale

di aggiungere e sovrapporre testi che fanno riferimento all’esperienza quotidiana del fare arte

oggigiorno. Questi testi sono applicati su elementi semitrasparenti che simulano “finestre”

cristalline, distorcendo la classica percezione di figura-sfondo. Come risultato, il suo lavoro

connette il linguaggio pittorico figurativo con la sua successiva metamorfosi in astrazione e

con lo spirito del modernismo. Allo stesso tempo, pone la questione di come il linguaggio

visivo abbia ceduto il passo all’informazione testuale nell’arte contemporanea.

 

Raúl Cordero è nato nel 1971 a L’Avana, Cuba, e attualmente vive e lavora a Città del Messico.

Ha studiato Belle Arti presso l’Accademia di San Alejandro e Design presso ISDI nella sua

città natale, per poi proseguire i suoi studi presso il Graphic Media Development Center e

Rijksakademie Van Beeldende Kunsten nei Paesi Bassi. Negli ultimi anni, Cordero ha concentrato

il suo lavoro sui nuovi percorsi e sviluppi della pittura.

 

Le sue opere sono esposte in prestigiose collezioni pubbliche, tra cui il Museo Nazionale d’Arte

Moderna - Centro Pompidou a Parigi; il Museum of Contemporary Art di Los Angeles (LACMA);

il Museo di Arte Contemporanea di Los Angeles (MOCA); Il Museo d’Arte Contemporanea

di San Diego e il Museo d’Arte di Fort Lauderdale in Florida; il Museo Nazionale di Belle Arti

a L’Avana, Cuba ; lo Stedelijk Museum for Actuele Kunst (SMAK) a Gand, Belgio; Il Centro

Atlantico per l’Arte Moderna e il Museo Iberoamericano di Arte Contemporanea (MEIAC) in

Spagna.

 

La mostra è realizzata in collaborazione con Mai 36 Galerie, Zurigo, Svizzera.

Federico Luger (FL Gallery) parteciperà a Miart 2017 artfair (Stand D-09).

FL GALLERY / SPAZIO 22 - Viale Sabonito 22 - Milano 20135 www.flgallery.com